Avoltesuccede

 

I truffatori dei siti di incontri

 

Finte ragazze che, usando il pretesto di incontrare la persona della loro vita (raramente sostengono di cercare persone solamente per un appuntamento), vogliono farsi inviare soldi dalla vittima.

In gergo questo tipo di truffa viene chiamata “truffa alla nigeriana” o 419 scam (419 è il riferimento numerico della legge nigeriana, che rende illegali questi inviti dopo l’uccisione di un ambasciatore nigeriano da un frodato).

 

Le vittime sono principalmente uomini di oltre 30 anni, ma questo non significa che le donne ne siano esenti (utenti di Avoltesuccede ci hanno segnalato casi dove gli scammers individuati puntavano alle donne).

 

I truffatori instaurano un rapporto con la vittima il più profondamente possibile, per tanto, prima della richiesta il denaro potrebbe passare anche un pò di tempo, a seconda della bravura del truffatore.

 

Le varianti della truffa sono molteplici, ma tutte seguono la linea dove la vittima dovrebbe inviare del denaro o per far venire in Italia la presunta amata o per salvare la vita di lei o di un suo carissimo famigliare.

 

L’invio di denaro avverrebbe tramite conto bancario o con un trasferimento di contanti con sistemi come Western Union.

 

Su Avoltesuccede vengono scovati regolarmente decine di “scammers” ogni mese, grazie soprattutto alla segnalazione dei nostri iscritti, ma anche da un software che “cerca” di bloccare questi impostori
(il quale però, non potendosi basare su regole precise, non sempre riesce a rintracciarli, ed alcune volte erroneamente segnala utenti che invece usufruiscono del servizio onestamente)
.

 

I paesi di origine di questi truffatori sono quasi esclusivamente Africani, molti dell’Europa dell’Est ed in alcuni casi degli U.S.A.
I 10 paesi di origine più ripetuti dei truffatori scovati su Avoltesuccede sono (in ordine di frequenza):
Senegal; Nigeria; Russia; Romania; Ghana; Costa D’Avorio; Togo; Bulgaria; Gambia; Ucraina
Purtroppo la lista è molto più lunga, ma in molti Stati l’evento si è ripetuto poche volte o addirittura una volta soltanto.

 

Gli scammers diventano ogni giorno più bravi affinando le loro capacità di credibilità, quindi,l’unico modo sicuro per riconoscerli è quando riceverete una richiesta di denaro, anche solo qualche centinaia di euro, per qualsiasi motivo a voi credibile, prima di averle o averli incontrati fisicamente.

 

 

Particolare attenzione anche alle adescatrici (o adescatori)

 

Il loro scopo è quello di convincere ad iscriversi sul sito web o app a pagamento per cui lavorano.
Principalmente sono donne tra i 25 e i 35 anni, che lavorano per siti web con sede legale quasi sempre in America, i proprietari sono solitamente altri siti web che a loro volta hanno proprietari altri siti web ancora, quanto scritto per dimostrarvi che sono creati appositamente per truffare.
Molto spesso in mezzo al nome del sito c’è la parola LOVE. Essendo americani, quando sono dedicati ad un “mercato” italiano, potete trovarli solamente in 2 lingue, appunto, Inglese ed Italiano.
Le adescatrici sono professioniste del WEB, ti contattano o ti rispondono solamente quando sono estremamente sicure del vostro account, quindi potrebbero cercare vostre notizie anche in altre parti della rete, sono capitate su Avoltesuccede adescatrici con finti profili su Facebook che chiedevano amicizia agli adescati.
I loro profili hanno quasi sempre più di una foto e adottano un adescamento “delicato”, cioè senza l’utilizzo di parole volgari fanno intendere di voler avere un rapporto intimo, e SOLAMENTE DOPO lo scambio delle e-mail personali dicono (nell’e-mail personale e non su Avoltesuccede) alle vittime che preferiscono prima vederli nella WEB CAM, quindi iscriversi al “loro” sito dove c’è la WEB CAM.
Se la vittima fa presente che si possono vedere in CAM con i metodi tradizionali e non è necessario l’utilizzo del “loro” sito, l’adescatrice risponde che con il suo computer i metodi tradizionali non funzionano.
Se l’adescato capisce in tempo di essere entrato in una truffa e prova a declinare l’invito, l’adescatrice risponde come se fosse la vittima ad avere qualche cosa da nascondere.

 

22/09/2019: Dopo l'ennesima azione di queste persone, che vogliono truffare su Avoltesuccede, creando decine di profili falsi, è stato deciso di fare una lista dei siti che si nascondono dietro i falsi profili bannati:

22/09/2019: amo18.com

Attenzione ai ricatti!!!
(Sextorsion)

 

Negli ultimi anni una nuova truffa, molto grave, si sta facendo strada sulle altre, basata sui RICATTI!!!
Per farsi un idea sulla gravità della situazione basta scrivere sui più comuni motori di ricerca frasi tipo:
sextorsion, cyber sex ricatti, ricatti sessuali su internet, sexy ricatti online, videochat ricatti

 

Questa truffa è destinata quasi esclusivamente (ma non sempre) a uomini che cercano sesso on-line. Belle ragazze che convincono le loro vittime a denutarsi davanti ad una web-cam (naturalmente registrando il tutto), non prima di aver scambiato informazioni sensibili, per esempio il contatto su Facebook. Da tener presente che in questa truffa le potenziali vittime non sono solamente chi avesse qualche cosa da nascondere, ma anche single che non vorrebbero condividere video simili con i loro contatti nel loro social network preferito.

 

Lo Staff di Avoltesuccede consiglia di non sottovalutare questa breve guida ogni volta che comunicherete i vostri dati a qualcuno su Internet.